Patrizia Baroncini

Senso di colpa e morte

CHE CARATTERISTICHE HA IL SENSO DI COLPA DOPO UN LUTTO? A volte può sembrare più utile sentire il senso di colpa che altre emozioni. Spesso dopo la morte di un proprio caro potreste provare senso di colpa per non avere fatto abbastanza soprattutto se fra voi c’era un rapporto ambivalenteverso il quale avete ancora delle aspettative in sospeso, qualcosa che vi attendevate prima della morte. Per ambivalente intendo un rapporto con sentimenti di amore e di risentimento che generano l’aspettativa di…

Read More

Senso di colpa e Disturbo Ossessivo-Compulsivo

COLPA E PIACERE Se oltre a sentirvi in colpa vi impedite di provare piacere potete sviluppare il disturbo di Personalità Ossessivo-compulsivo. Per piacere non intendo solo il piacere fisico (sessuale) e dei sensi (gusto, olfatto, vista, tatto, udito), ma anche il vivere a 360 gradi gli aspetti semplici e naturali della vita. Vuol dire assaporare un’esperienza e viversela appieno senza tirare il freno a mano, senza limitarsi. Vuol dire permettersi di gustare l’esperienza, vivendosela nel qui e ora del quotidiano,…

Read More

Senso di colpa

Lucio Della Seta rappresenta così il senso di colpa: “Le vere ragioni dell’angoscia che possiamo avere per un’interazione passata, presente o futura, ci sfuggono, perché il vero motivo è un dubbio antico di essere inadeguati e perciò inaccettabili da parte degli altri…ed è un motivo inconscio” (Lucio Della Seta2005). LA NASCITA DEL SENSO DI COLPA Dai due anni di età il bambino utilizza le norme del contesto affettivo per regolarsi nella vita ed è in grado di riconoscere le regole…

Read More

Attacco di panico

IL DISTURBO DA ATTACCO DI PANICO (DAP) Si definisce come un periodo di paura o disagio intensi, tipicamente con un inizio improvviso e solitamente possono durare da qualche minuto a un’ora. I sintomi includono tachicardia, tremore, sudore, nausea, respirazione accelerata e superficiale, vertigini, iperventilazione, sensazioni di formicolio, sensazione di perdita di controllo, di soffocamento e morte imminente. Durante l’attacco di panico le persone cominciano a credere che stia per accadere loro qualcosa di terribile e pericoloso, tanto da impazzire o…

Read More

Disturbo d’ansia generalizzato

IL DISTURBO D’ANSIA GENERALIZZATO Il DSM IV (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) definisce il disturbo d’ansia generalizzato come un’ansia o preoccupazione eccessiva riguardo numerosi eventi o attività per la maggior parte del tempo durante un periodo di almeno 6 mesi. La preoccupazione è difficile da controllare ed è associata a sintomi somatici quali tensione muscolare, irritabilità, difficoltà legate al sonno e irrequietezza, che possono alimentare scoppi d’ira per l’eccessiva tensione del soggetto. L’ansia è difficile da controllare, è…

Read More

Domande frequenti

QUANTO DURA UNA PSICOTERAPIA? In genere la durata della Psicoterapia breve varia da alcune settimane ad un anno, a seconda di alcuni fattori come: il tipo di problema e di contesto sociale, il tempo che è trascorso dall’inizio dei sintomi e la personalità del paziente. I lavori che hanno una durata superiore all’anno sono orientati a modificare la struttura di Personalità. Distinguo tre principali obiettivi terapeutici: la gestione del sintomo, la conoscenza delle cause che l’hanno generato o un lavoro…

Read More

Disturbi psicosomatici

IL DISTURBO PSICOSOMATICO O SOMATOFORME Il termine Psicosomatico sottolinea la relazione che c’è tra il mondo affettivo ed emotivo col soma, intende unire il funzionamento della mente col funzionamentod del corpo in quanto i pensieri e le emozioni partecipano allo sviluppo e al mantenimento del disturbo. I disturbi Somatoformi sono caratterizzati, secondo il manuale diagnostico e statistico DSM-IV TR (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders), dalla presenza di sintomi fisici, non intenzionali, che fanno pensare a una condizione medica…

Read More

Il tradimento

IL TRADIMENTO Il tradimento è un evento sconvolgente, minaccia la fiducia reciproca, è un venir meno del “noi”, della fusione della coppia. Chi viene tradito vive l’esperienza della rottura dell’esclusività e di vivere il partner come “indipendente/separato”, trasgredendo all’unione totale. Il tradimento mette in pericolo il progetto di vita che la coppia voleva creare. I fattori in grado di contribuire al tradimento dipendono: · dalla capacità di condividere le difficoltà e affrontare i conflitti, · dal livello di intimità e…

Read More
© Patrizia Baroncini L.D. Psicologo Psicoterapeuta 2016. - Tutti i diritti sono riservati. Privacy Policy